Archivio mensile aprile 2019

DiSimone Muya

Avviso di indagine di mercato ex. art. 36, comma 2 lett. b) d.lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di noleggio a lungo termine di mesi 48 di n. 1 autovettura Hyundai Ioniq 1.6 plug-in hybrid dct confort di colore bianco e dei servizi connessi

Si avvisa che con Determina del Presidente n. 145 del 12.04.2019 è stata indetta un’indagine di mercato telematica finalizzata all’affidamento, ex art. 36, comma 2, lett. b) d.lgs. 50/2016 dei “Servizio di noleggio a lungo termine di mesi 48 di n. 1 autovettura Hyundai Ioniq 1.6 plug-in hybrid dct confort di colore bianco e dei servizi connessi” – smartCIG ZA527CD55F

L’importo complessivo a base d’asta dei lavori ammonta ad € 24.000,00 oltre IVA se dovuta.

  • il termine ultimo per la presentazione dell’offerta è fissato al 20.05.2019 ore 12:00,00;
  • i chiarimenti, potranno essere inviati a mezzo e.mail all’indirizzo: g.nisio@adspmam.it, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 nei giorni dal 02.05.2019 al 13.05.2019;
  • l’apertura delle offerte/manifestazioni di interesse sarà effettuata dopo la scadenza del termine di ricezione

Il responsabile del procedimento è il rag. Giuseppe Nisio

 

DOCUMENTAZIONE

D.P. 145 del 12.04.2019

Avviso indagine mercato e Allegato A

Modelli A_Domanda di partecipazione ed autocertificazioni

Modello B _Offerta economica

Modello C_ Patto d’integrità

DiMaria Di Filippo

PATRONI GRIFFI (ADSP MAM) E DI MAJO (ADSP MTCS):”LA ZES INTERREGIONALE ADRIATICA E LA ZLS LAZIALE ESSENZIALI PER ATTRARRE NUOVI INVESTITORI”

A seguito del protocollo di cooperazione, sottoscritto lo scorso 30 agosto 2018, le due Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale e quella che raggruppa i Porti del Lazio, stanno lavorando per rendere funzionale e competitivo il corridoio che unisce i porti di Bari, Manfredonia e Termoli, ai porti di Civitavecchia e Gaeta, e ciò al fine di connettere trasversalmente l’Italia con la penisola iberica e quella greco-balcanica, attraverso flussi logistici inbound (precedenti il processo produttivo, riguardanti le attività di approvvigionamento e stoccaggio dei materiali) e outbound (a produzione avvenuta riguardanti attività di stoccaggio e distribuzione dei prodotti finiti). Si sta registrando, infatti, un trend in forte crescita della domanda di merci che passa sui collegamenti stradali di tale corridoio trasversale, dovuta anche alla crescita dell’e-commerce che, oltre ad aumentare la domanda di trasporto merci e di infrastrutture logistiche (depositi, hub, ecc.), pone maggiore pressione trasportistica sui piccoli e grandi centri urbani.

Tale crescita – hanno voluto puntualizzare i presidenti delle due AdSP, Ugo Patroni Griffi e Francesco Maria di Majo – dovrà, quindi, avvenire ponendo in atto misure volte a rendere sostenibile nel medio termine il trasporto su gomma, ad esempio favorendo l’uso del GNL nell’autotrasporto, attraverso la realizzazione di punti di approvvigionamento per l’alimentazione a GNL, ancora molto scarsi nel centro-sud Italia. In questo contesto di dinamica evoluzione, la ZES interregionale Adriatica e la ZLS laziale sono chiamate a svolgere un ruolo chiave ed essenziale per attrarre nuovi investitori interessati alle catene logistiche non solo del versante tirrenico e di quello adriatico, ma anche della Spagna, della Croazia, dei Balcani, della Grecia fino alla Turchia“.

La cooperazione tra le due Autorità sarà dunque anche finalizzata a rendere sinergiche le azioni dell’istituenda ZES della Puglia Adriatica e del Molise con la futura ZLS dei tre porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta.

Ieri a Gaeta, nel corso del Med Blue Economy Festival, i Presidenti delle due AdSP hanno illustrato gli aspetti essenziali di questa importante cooperazione istituzionale volta a fare sistema tra le AdSP delle due sponde dell’Italia Centrale e Meridionale.

E’ stata anche la storia– come ricordato ieri da Patroni Griffi – ad individuare ‘idealmente’ un corridoio, un fil rouge, che unisce Bari e Gaeta. Due città accomunate dalla figura illustre della Regina Maria Sofia di Borbone, sorella della notissima principessa Sissi, ricordata come l’ultima regina progressista regnante del Regno delle Due Sicilie. Proprio a Bari il 1 febbraio 1859, Francesco II accolse la Regina (il loro matrimonio era stato già celebrato per procura), giunta da Trieste via mare, per poi ripartire dopo circa una mese per Napoli, sempre via mare. I due sovrani si rifugiarono successivamente a Gaeta,dove, il 13 febbraio 1861, con la capitolazione della città, dopo un lungo assedio dei piemontesi, si concluse il regno delle Due Sicilia. La regina Maria Sofia ha rappresentato un’icona di modernità, una donna coraggiosa, una regina soldato nell’assedio di Gaeta, ultimo singulto di un Regno ormai morente che chiuse un’epoca e una dinastia: quella dei Borbone“.

 

MDF, 28 aprile 2019

DiMaria Di Filippo

PROVA DI LANCIO: BALESTRA GIGANTE DI LEONARDO- MERCOLEDI’ 24 APRILE ORE 11.30- BARI

Domani, mercoledì 24 aprile alle ore 11.30 sul molo borbonico del porto di Bari, presso lo storico Circolo della Vela, sarà effettuata in ANTEPRIMA MONDIALE la prova di lancio della balestra gigante di Leonardo.

L’opera, imponente, è stata realizzata  dall’ingegnere salentino Giuseppe Manisco, attenendosi alle dimensioni progettate dal genio del Rinascimento italiano, Leonardo da Vinci.

La balestra, riprodotta fedelmente sia nella meccanica che nelle dimensioni, è lunga 22 metri per 24 metri di apertura, ha una struttura in legno, realizzata in sezioni lamellari, montata su 6 ruote per il movimento.

L’AdSP MAM è felice di ospitare in porto la balestra gigante, a beneficio non solo degli  studenti, ma di tutti coloro i quali, cittadini e turisti, vorranno vedere da vicino la macchina da guerra che Leonardo progettò per creare panico e spavento tra i nemici.

MDF, 23 aprile 2019

 

DiMaria Di Filippo

I PORTI DELL’ADRIATICO MERIDIONALI PROTAGONISTI A MIAMI E A DUBAI: DUE MISSIONI ISTITUZIONALI ANDATE OLTRE LE PIÙ ROSEE ASPETTATIVE PER L’ADSP MAM.

Il presidente dell’AdSP MAM, Ugo Patroni Griffi, al termine della missione a Dubai conclusasi ieri, traccia il bilancio di due eventi che hanno visto i porti del sistema giocare un importante ruolo da protagonista.

 

I riscontri ottenuti al Seatrade Cruise Global, la più prestigiosa vetrina internazionale del settore crocieristico sono stati eccellenti– commenta Patroni Griffi. L’offerta che abbiamo presentato e illustrato ai maggiori operatori del settore, giornalisti specializzati e tour operator in una serie di incontri B2B, workshop, conferenze che abbiamo meticolosamente e strategicamente pianificato, è stata apprezzata oltre le più rosee aspettative. Sono convinto che molto presto raccoglieremo i frutti del nostro lavoro. Abbiamo illustrato le nuove opere di infrastrutturazione realizzate o in fase di realizzazione nei porti di Bari e di Brindisi con l’obiettivo di renderli più appetibili, accoglienti e funzionali; ma non solo. Abbiamo  proposto – e in taluni casi ci hanno richiesto – quali destinazioni per i maxi yacht e per le piccole crociere lusso i porti di Monopoli, Barletta e Manfredonia, per i quali contiamo di ricevere riscontri importanti.”

 

Il padiglione Italia è stato coordinato da Assoporti; Puglia Promozione ha fornito supporto istituzionale, in particolare con la realizzazione di un nuovo video promozionale dei porti pugliesi che è stato proiettato nel corso di una serata evento organizzata con ENIT e Regione Puglia.

All’edizione 2019 del Seatrade si sono registrati oltre 11.000 partecipanti, 70 compagnie, 700 espositori; 130 le nazioni rappresentate.

.

 

Dopo Miami, il Presidente dell’Ente è volato a Dubai per partecipare ad una missione governativa , patrocinata dall’Ambasciata d’Italia, dedicata alla presentazione delle Zone Economiche Speciali.

 

L’evento, al quale ha preso parte anche il ministro per lo Sviluppo Economico Luigi Di Maio,  ha avuto l’obiettivo di presentare e valorizzare le grandi opportunità per investimenti esteri nell’ambito di infrastrutture, logistica, energia, ICT, economia circolare, industria manifatturiera e servizi che le ZES offrono alle imprese, grazie al regime fiscale agevolato e alle semplificazioni amministrative previste.

 

Ho inteso coinvolgere nella missione anche ai presidenti del Consorzio ASI di Brindisi, Domenico Bianco, e di Confindustria di Brindisi, Patrick Marcucci il quale è intervenuto su delega di Confindustria Brindisi – commenta Patroni Griffi- con l’obiettivo di fare sistema tra gli attori del territorio. Nel corso dei vari incontri, abbiamo illustrato le enormi potenzialità della ZES interregionale Adriatica. La  nostra strategia è quella di valorizzare i nostri scali marittimi, canalizzando i traffici di merci per generare indotto logistico, industriale e terziario; intercettando i flussi commerciali internazionali grazie alla piattaforma logistica naturale di cui disponiamo. Si tratta di attività che richiedono spazio fisico attorno ai porti, che devono espandersi con insediamenti retro-portuali verso l’interno. Dagli Emirati Arabi Uniti ci è arrivato un chiarissimo segnale di interesse per le  ZES – e in particolare per le Zone Doganali Intercluse da svilupparsi attraverso un virtuoso partenariato pubblico privato –  che, sono convinto, rappresenteranno la svolta per l’economia meridionale, orientata da questa opportunità di internazionalizzazione in grado di generare, in maniera sostenibile, numerosi nuovi posti di lavoro. Ci è stata fatta inoltre una specifica richiesta relativa alla possibilità di insediare in Puglia una importante impresa agricola, di cui ho immediatamente informato l’assessore Di Gioia”

 

Al termine della missione, a cui hanno partecipato circa 170 tra imprese, organizzazioni di rappresentanza, banche e assicurazioni, i due Governi hanno assunto l’impegno formale di  costituire un team tecnico con l’obiettivo di avviare una road map per promuovere gli investimenti sia in Italia che negli Emirati Arabi.

 

 

 

MDF, 19 aprile 2019

DiMaria Di Filippo

ANTEPRIMA MONDIALE PRESSO IL MOLO BORBONICO DEL PORTO DI BARI: ARRIVA LA BALESTRA GIGANTE DI LEONARDO. VENERDÌ 12 APRILE ALLE ORE 17.00 LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELL’EVENTO.

Venerdì 12 aprile alle ore 17.00 nella sala conferenze dell’AdSP MAM, uffici di Bari (Piazzale C.Colombo, 1) il presidente dell’Ente, Ugo Patroni Griffi, il presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze, Eugenio Scandale, e il presidente del Circolo della Vela di Bari, Simonetta Lorusso, illustreranno alla stampa le iniziative legate all’istallazione, nel porto di Bari, della Balestra gigante di Leonardo.

In anteprima mondiale, dal 15 al 29 aprile presso il Molo Borbonico del porto di Bari, sarà in esposizione e visitabile la fedele riproduzione della balestra lignea gigante (24x21x1,5 mt), progettata di dimensioni enormi dal genio del Rinascimento italiano, con l’obiettivo aumentare la gittata del dardo, creando panico e spavento fra i nemici.

Nel corso della giornata inaugurale, il prossimo 15 aprile, oltre ad un convegno dal titolo “Le tecnologie militari”, è prevista anche una visita guidata alla balestra, con dimostrazione di funzionamento.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle celebrazioni organizzate in occasione del V centenario della morte di Leonardo da Vinci, dall’Accademia delle Scienze, in collaborazione con le Università pugliesi, le sezioni INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) di Bari e di Lecce.

 

 

 

 

 

 

MDF, 09 aprile 2019

DiLivia Chiatante

Porto di Brindisi. Stagione crocieristica 2019. Servizio di trasporto e movimentazione bagagli da stiva, movimentazione transenne in ambito portuale, nonché montaggio e smontaggio di passerelle metalliche di pontoni galleggianti per approdi di navi da crociera – [CIG 7816271EDD].

Con Determina del Presidente n. 91 del 14.03.2019, rettificata con Determina n. 121 del 28.03.2019, è stata avviata la procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 comma 2, lett. b) del d.lgs. 50/2016, riservata alle Imprese Portuali autorizzate, ai sensi dell’art. 16 legge 84/94 e s.m.i., ad operare nel porto di Brindisi, relativa al: “Servizio di trasporto e movimentazione bagagli da stiva, movimentazione transenne in ambito portuale, nonché montaggio e smontaggio di passerelle metalliche di pontoni galleggianti per approdi navi da crociera”. [CIG 7816271EDD].

Importo complessivo del  servizio: € 54.860,00, oltre € 1.000,00 per oneri di sicurezza.

Durata del servizio: L’appalto ha durata di 7 mesi.

Criterio di aggiudicazione: L’aggiudicazione avviene con il criterio del minor prezzo ai sensi dell’articolo 95, comma 4 lett. c) del Codice dei contratti pubblici.

  • Termine per il ricevimento delle offerte: 23/04/2019, ore 15:00;
  • Termine per il ricevimento quesiti: 11/04/2019, ore 21:00;
  • Apertura delle offerte: 23/04/2019, ore 15:30;

La procedura di gara sarà gestita telematicamente sulla piattaforma Tutto Gare.

Il responsabile del procedimento è il Dott. Aldo Tanzarella

Allegati:

DP n. 91 del 14.03.2019 – Determina a contrarre + relazione;

DP n. 121 del 28.03.2019 – Rettifica DP n. 91_2019;

Lettera di invito;

Allegato A – Istanza di ammissione;

Allegato B – Patto dìintegrità;

CSA;

DUVRI;

Programma crocieristico_2019_Porto di Brindisi;

Planimetria ambiti portuali;

Schema di contratto;

chiarimenti_01 al 11.04.2019;

DP n. 164 del 23.04.2019 – Nomina del Seggio di gara;

Elenco ammessi esclusi;

Elenco ammessi esclusi_aggiornamento al 07 05 2019;

Avviso apertura offerte economiche;

Elenco verbali di gara;

DP n. 189 del 09.05.2019 – Determina di aggiudicazione;

Esito gara.

DiVeronica Gagliano

STAGIONE CROCIERISTICA 2019. Affidamento servizio di informazione, accoglienza turistica e animazione on site di n. 2 infopoint presso i porti dell’AdSP MAM di Bari e di Brindisi. [CIG: 7849330008]

Con Determina del Presidente n. 124 del 01.04.2019 è stata avviata la procedura di gara telematica ai sensi degli artt. 60 e 95 c. 6 del d.lgs. 50/2016, sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, relativa a: STAGIONE CROCIERISTICA 2019. AFFIDAMENTO SERVIZIO DI INFORMAZIONE, ACCOGLIENZA TURISTICA E ANIMAZIONE ON SITE DI N. 2 INFOPOINT PRESSO I PORTI DELL’ADSP MAM DI BARI E DI BRINDISI” [CIG: 7849330008].

  • Importo complessivo d’appalto: € 80.000,00;
  • Durata dell’appalto: La durata dell’appalto è stabilita per un periodo così suddiviso:
  1.  Porto di Brindisi dal 1 maggio al 14 dicembre 2019
  2. Porto di Bari dal 1 maggio al 31 dicembre 2019 

o dalla diversa data di effettivo inizio del servizio decorrente dalla data di sottoscrizione del Verbale di Consegna del servizio.

  • Termine per il ricevimento delle offerte: 24.04.2019 ore 09.00
  • Termine per il ricevimento quesiti: 16.04.2019 ore 21.00
  • Apertura delle offerte: 24.04.2019 alle ore 09.30.

La procedura di gara sarà gestita telematicamente sulla piattaforma TuttoGare. Il testo integrale del bando e la documentazione completa di gara sono disponibili sul profilo di committente: http://aplevante.etrasparenza.it/pagina566_bandi-di-gara-e-contratti.html nonché sulla piattaforma telematica TuttoGare: https://gare.adspmam.it/.

Il responsabile del procedimento è dott.ssa ANNA CARLUCCI.

 

DETERMINA A CONTRARRE

Determina P n. 124 del 1.04.2019

DOCUMENTAZIONE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO info-point 2019

criteri OEPV

disciplinare_di_gara_TUTTOGARE

ALLEGATO 1_Linee Guida Rendicontazione Pugliapromozione

schema di contratto INFOPOINT

Allegato A – istanza di ammissione

Allegato B – Patto d’integrità

CHIARIMENTI

chiarimenti INFOPOINT

NOMINA SEGGIO DI GARA

Determina P n. 165 del 24.04.2019_nomina seggio_trasparenza

ELENCO AMMESSI/ESCLUSI del 24.04.2019

ELENCO AMMESSI ESCLUSI INFOPOINT

ELENCO AMMESSI/ESCLUSI del 09.05.2019

ELENCO AMMESSI ESCLUSI INFOPOINT 9.5.2019

NOMINA COMMISSIONE DI GARA

Determina P n. 198 del 14.05.2019_nomina commissione giudicatrice

AVVISO APERTURA OFFERTA ECONOMICA

Avviso del 21 05 2019_apertura offerte economiche

GRADUATORIA PROVVISORIA DEL 21 05 2019

PROSPETTO DI AGGIUDICAZIONE DEL 21 05 2019

DiMaria Di Filippo

DOCUMENTO DI PIANIFICAZIONE STRATEGICA DEL SISTEMA PORTUALE”: AVVIATE LE CONSULTAZIONI CON GLI STAKEHOLDERS- ECCO IL LINK DAL QUALE SCARICARE I DOCUMENTI

Si è tenuta oggi 2 aprile a Bari, presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale, la presentazione del processo di consultazione degli stakeholder del territorio che l’AdSP MAM ha deciso di avviare in vista della redazione del Documento di Pianificazione Strategica del Sistema Portuale (DPSSP) e del Documento di Pianificazione Energetica e Ambientale del Sistema Portuale (DPEASP).

Tali documenti rappresentano il primo passo nella composizione del Piano Regolatore di Sistema Portuale (art. 5 bis Legge 84/94 e ss.mm.ii.): attraverso essi, infatti, saranno definite la vision generale sull’assetto del sistema portuale e le linee di intervento che, nel corso dei prossimi anni, riguarderanno i porti di Bari, Brindisi, Barletta, Manfredonia e Monopoli, sia dal punto di vista strategico sia dal punto di vista delle politiche energetiche e ambientali.

 

L’auspicio di AdSP MAM è pervenire alla redazione di un DPSSP e di un DPEASP fortemente condivisa: per questo, l’Ente ha deciso raccogliere le istanze e le aspettative degli stakeholder del territorio, avviando un processo di consultazione che, al netto dei tavoli di co–pianificazione con i singoli Comuni, si articolerà in due fasi.

 

Nella prima fase, istituzioni, imprese e associazioni operanti sui territori del sistema riceveranno una email con un link di accesso ad un questionario e ad un documento che sintetizza le diverse alternative di adeguamenti strutturali che l’AdSP MAM ha individuato, così che possano esprimere la propria opinione a riguardo. In una seconda fase, verranno organizzati degli incontri sul territorio per discutere e approfondire le esigenze più significative emerse dai questionari.

 

Al fine di organizzare al meglio le attività di consultazione e per garantire la totale trasparenza del processo partecipativo, le due fasi saranno coordinate dall’istituto Troisi Ricerche srl (www.troisiricerche.net), specializzato in ricerche sociali, di mercato e sondaggi di opinione; l’istituto Troisi Ricerche si occuperà anche dell’analisi delle istanze raccolte e della redazione di un documento che presenti e sintetizzi quanto emerso dal processo di consultazione.

 

«L’AdSP MAM si propone come un esempio di best practice, avviando un percorso virtuoso, sperimentale e pionieristico fatto di studio e di condivisione, esteso alla comunità portuale e agli stakeholderes– commenta il presidente dell’Ente Ugo Patroni Griffi.  Con il supporto di tutti individueremo target, necessità e proposte di sviluppo per giungere ad uno studio finale omnicomprensivo. Una volta approvati, i documenti, di pianificazione strategica e di pianificazione energetica-ambientale saranno funzionali alla redazione dei Piani Regolatori Portuali, fondamentale strumento urbanistico che allo stato risulta obsoleto e non conforme alle nuove esigenze di antropizzazione dei porti. Differentemente dal Documento di Pianificazione Strategica che comprende tutti i porti del nostro sistema- conclude Patroni Griffi– il Piano Regolatore Portuale sarà stilato sulla base delle precipue peculiarità di ciascun porto».

 

 

 

 

Il carattere innovativo dell’iniziativa è stato sottolineato anche da Francesco Di Leverano, direttore del Dipartimento Tecnico AdSP MAM, che ha illustrato in dettaglio le modalità di interlocuzione e di coinvolgimento degli stakeholder e ha ricordato come, per la prima volta in Italia, il DPEASP venga redatto attraverso un processo di pianificazione congiunta.

 

Durante l’incontro con la stampa sono state, inoltre, presentate le sinergie con componenti tecniche esperte che AdSP MAM ha attivato, per ciascun ambito tematico toccato dai documenti di pianificazione. Tali componenti sono state individuate nel Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica del Politecnico di Bari per il DPSSP (responsabile scientifico sarà il prof. Leonardo Damiani, designato dal Consiglio del DICATECh), nel Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia (DITNE), presieduto dal prof. Arturo De Risi dell’Università del Salento, per il DPEASP, e in una rete di esperti in tema di pianificazione urbanistica e politiche ambientali, quali l’arch. Anna Maria Curcuto, la prof.ssa Angela Stefania Bergantino e la prof.ssa Angela Barbanente. Gli esperti collaboreranno, per l’intera durata del progetto, con il Dipartimento Tecnico di AdSP MAM e con l’Ufficio di Pianificazione Strategica che l’Autorità di Sistema ha appositamente costituito per sovrintendere all’intero processo di redazione partecipata e per monitorare l’esito delle azioni previste.

 

 

 

All’incontro odierno ha preso parte l’Assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture del Comune di Bari, Giuseppe Galasso, che ha lodato la grande attenzione riservata da AdSP MAM al potenziamento dell’interazione tra il porto e la città e ha sottolineato «l’importanza strategica della creazione di collegamenti non solo tra l’area portuale e quella del retroporto, ma all’intero sistema territoriale, così come richiesto anche dagli investitori stranieri».

 

Di seguito, il link attraverso il quale scaricare i documenti oggetto della consultazione

http://www.adspmam.it/owncloud/index.php/s/Blzh9L4kmKzM1xT

MDF 02. aprile. 2019

DiLivia Chiatante

Servizio di ricerca, selezione e somministrazione di lavoro temporaneo per le esigenze dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale [CIG 7853303EA3].

Con Determina del Presidente n. 118 del 28.03.2019 è stata avviata la procedura negoziata, da espletarsi mediante richiesta di offerta sul MePA, ai sensi dell’art. 36 comma 2, lett. b) del d.lgs. 50/2016, relativa al:  “Servizio di ricerca, selezione e somministrazione di lavoro temporaneo per le esigenze dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale”

[CIG 7853303EA3 ].

Importo complessivo del  servizio: € 253.704,85 oltre Iva

Durata del servizio: L’appalto ha durata di 12 mesi

Criterio di aggiudicazione: L’aggiudicazione avviene con il criterio del minor prezzo ai sensi dell’articolo 95, comma 4 lett. b) del Codice degli appalti pubblici.

RDO MePA n. 2263980

  • Termine per il ricevimento delle offerte: 23/04/2019, ore 10:00
  • Termine per il ricevimento quesiti: 09/04/2019
  • Apertura delle offerte: 23/04/2019, ore 10:30

La procedura di gara sarà gestita telematicamente sul MePA

Il responsabile del procedimento è il dott. Amilcare Perugino

Allegati:

DP n. 118_28.03.2019 – Determina a contrarre + Relazione;

Disciplinare di gara;

Allegato 1 – tabelle retributive personale;

Allegato 2 – elenco personale in servizio;

Allegato A – istanza di ammissione;

Allegato B – Patto d’integrità;

chiarimenti_01_05.04.2019;

Avviso RdO n. 2263980;

DP n. 163_23.04.2019 – Nomina Seggio di Gara;

Elenco ammessi_esclusi Rdo MePA;

DP n. 167_29.04.2019 – Determina di aggiudicazione;

Esito Rdo MePA.