L’ADSP MAM ATTIVA IL SERVIZIO WHISTLEBLOWING INTERNO, DESTINATO A TUTTO IL PERSONALE DIPENDENTE PER L’INVIO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI DELLE CONDOTTE ILLECITE DI CUI IL PERSONALE SIA VENUTO A CONOSCENZA IN RAGIONE DEL PROPRIO RAPPORTO DI LAVORO

DiMaria Di Filippo

L’ADSP MAM ATTIVA IL SERVIZIO WHISTLEBLOWING INTERNO, DESTINATO A TUTTO IL PERSONALE DIPENDENTE PER L’INVIO E LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI DELLE CONDOTTE ILLECITE DI CUI IL PERSONALE SIA VENUTO A CONOSCENZA IN RAGIONE DEL PROPRIO RAPPORTO DI LAVORO

 

L’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale ha attivato il servizio  “Whistleblowing” interno, il sistema individuato dall’Anac per la segnalazione di condotte illecite.

Si tratta di uno strumento operativo finalizzato a tutelare l’attività dell’Ente, al fine di individuare e segnalare in un’ottica di prevenzione di eventuali illeciti all’Autorità Nazionale Anti Corruzione.

Il servizio è indirizzato al whistleblower, inteso come dipendente pubblico che decide spontaneamente di segnalare le violazioni, che siano passate, presenti o future, di interesse generale e non di interesse individuale, di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro. Il servizio è basato sulla piattaforma open source Globaleaks, e permette di gestire in totale sicurezza e in conformità al dettato normativo le segnalazioni ricevute dai dipendenti dell’Ente, i quali godono della massima riservatezza.

La soluzione dedicata al whistleblowing è una soluzione etica che abbiamo voluto fortemente adottare commenta il presidente dell’AdSP MAM Ugo Patroni Griffi. Offre un ampio ventaglio di possibilità di configurazione, nel rispetto della normativa, che permettono di intervenire su molti aspetti organizzativi e funzionali. A circa un anno dall’entrata in vigore della Legge, abbiamo voluto dotare l’Ente di questo strumento per garantire ulteriormente i cittadini sulla trasparenza e la legittimità delle azioni amministrative intraprese dall’AdSP.”

Le segnalazioni pervenute sulla piattaforma vengono filtrate, verificate e gestite dalla struttura di gestione delle segnalazioni, che metterà l’Ente nelle condizioni di poter intervenire tempestivamente rispetto alle eventuali irregolarità emerse.

 

 

In allegato il Manuale operativo.

WhistleBlowing – Manuale Operativo (solo Whistleblower)

 

MDF, 28 novembre 2018