Archivio dei tag #crociera

DiMaria Di Filippo

Il porto di Bari base operativa delle unità navali maggiori della Guardia Costiera: AdSP MAM e Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto sottoscrivono un protocollo d’intesa.

 

Questa mattina a palazzo di città, nell’ufficio del sindaco di Bari Antonio Decaro, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi, e il comandante generale del corpo delle Capitanerie di Porto- Guardia Costiera, ammiraglio ispettore capo Vincenzo Melone, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato alla destinazione di aree e banchine del porto di Bari per la realizzazione di sistemazioni di ormeggio delle unità navali maggiori della Guardia Costiera e di strutture tecniche di supporto.

In virtù di tale accordo, la Guardia Costiera implementerà la propria presenza nello scalo adriatico che fungerà, anche, da base operativa per il Corpo.

Nello specchio acqueo prospiciente località San Cataldo del porto– commenta il presidente Patroni Griffi- la Capitaneria realizzerà nuovi moli, atti ad ormeggiare tre pattugliatori di ultimissima generazione. I benefici di questo accordo per il nostro porto saranno notevoli– prosegue il presidente- su nostra richiesta, infatti, la Capitaneria presterà attività di supporto tecnico-giuridico in applicazione della normativa internazionale e nazionale in materia di safety e security portuale. Verrà, inoltre, rafforzata l’attività di sorveglianza dell’ambito portuale di Bari e la vigilanza marittima delle coste del mare Adriatico meridionale.”

Notevoli, inoltre, le ricadute occupazionali per l’intero territorio, derivanti sia dall’avvio dei lavori di infrastrutturazione del molo, sia dalla presenza delle imbarcazioni di altura che necessiteranno di forniture navali e lavorazioni tecniche.

Gli equipaggi saranno composti da oltre 200 persone– conclude Patroni Griffi- per lo più militari pugliesi che avranno, così, la possibilità di riavvicinarsi a casa e che daranno con le loro famiglie nuova linfa vitale a tutta la zona. Peraltro, la Guardia Costiera ha scelto proprio Bari quale sede per i corsi di formazione finalizzati all’addestramento del personale da imbarcare sulle unità navali del Corpo. Tutto il comparto marittimo, quindi, sarà investito da un nuovo e produttivo fermento di crescita.”

La nuova infrastruttura, infine, favorirà la realizzazione di un approdo turistico per 245 imbarcazioni, compresi 7 accosti per mega-yacht da 25 a 100 metri.

 

 

MDF, 06 febbraio 2018

DiMaria Di Filippo

SOLIDARIETA’ E SPETTACOLO DI BENEFICENZA NEL PORTO DI BARI DEFIBRILLATORE DONATO ALL’AUTORITA’ DI SISTEMA PORTUALE DEL MARE ADRIATICO MERIDIONALE

 

 L’iniziativa è organizzata dall’Associazione “Amici di Cuore Onlus”

 La cerimonia di donazione si svolgerà, nell’ambito di uno spettacolo di beneficenza, giovedì 14 dicembre p.v. alle ore 20:30  nella Sala Convegni del Terminal Crociere Bari, alla presenza del Presidente della Autorità Portuale di Bari, avv. Ugo Patroni Griffi e del Presidente dell’associazione, gen. Carlo Adamo insieme al Consiglio Direttivo dell’Associazione.

L’iniziativa rientra nelle attività dell’associazione che si prefigge di sensibilizzare e stimolare le Istituzioni Pubbliche operanti sul territorio su tematiche inerenti il paziente cardiopatico e nel contempo ricercare le migliori soluzioni a problematiche e criticità riguardanti l’assistenza sanitaria degli stessi. A tale riguardo svolge un’attività di affiancamento e di ascolto ai cardiopatici per il riconoscimento e la tutela dei diritti del malato, nel rispetto delle leggi vigenti.

“Amici di Cuore Onlus” è un’Associazione di Volontariato che opera nel campo delle patologie cardiovascolari, si avvale di un comitato scientifico di medici specialisti e svolge prevalentemente attività di informazione ed educazione sanitaria ai pazienti cardiopatici e non, al fine di migliorare la prevenzione cardiovascolare primaria e secondaria.

Nell’ambito di un progetto di Città Cardioprotetta e di prevenzione dai rischi cardiovascolari e ridurre l’incidenza dei fattori di rischio, l’Associazione –spiega il presidente Adamoche ha già donato nell’ultimo anno quattro defibrillatori ad Istituzioni cittadine, ha ritenuto di donare ad una importante Istituzione Pubblica della città, quale l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, un defibrillatore acquistato con i fondi raccolti tra i propri associati. La cerimonia si inserisce nell’ambito di uno spettacolo di beneficienza con la presenza di numerosi artisti baresi. Il costo del biglietto d’ingresso sarà devoluto all’acquisto di nuovi defibrillatori e alla promozione delle attività di volontariato dell’associazione stessa”.

Ogni giorno, anche nei mesi invernali, – commenta il presidente dell’AdSP Patroni Griffi– dal nostro porto transitano migliaia di passeggeri. La dotazione di un defibrillatore aumenti in maniera esponenziale i già alti parametri di sicurezza garantiti dall’Ente nelle proprie  strutture. Un vero e proprio salvagente che può essere lanciato a chi ne ha bisogno. Ringrazio l’Associazione “Amici di Cuore Onlus” e il presidente Adamo per la grande sensibilità dimostrata. Una città cardio-protetta è un traguardo nobile e di  grande civiltà.”

 

Associazione Amici di Cuore Onlus Bari

Gen. Carlo Adamo   Presidente Associazione

DiMaria Di Filippo

I porti del mare Adriatico meridionale e MSC corroborano la loro intesa e guardano insieme al futuro

Il presidente dell’AdSP MAM, Ugo Patroni Griffi, e il segretario generale, Salvatore Giuffrè, presenti alla cerimonia di maiden call per MSC Seaside che si è svolta questa mattina a Trieste nel palazzo della Regione Friuli. Presentata la più grande nave da crociera mai realizzata in un cantiere navale italiano, Fincantieri, per conto del gruppo crocieristico guidato da Gianluigi Aponte.

All’evento hanno partecipato i massimi esponenti del cluster marittimo nazionale, rappresentanti istituzionali e politici, nonché i vertici di MSC con i quali il management dell’AdSP ha avuto l’opportunità di confrontarsi sulle strategie finalizzate a intensificare una collaborazione già da tempo avviata. Da anni, infatti, la compagnia crocieristica ha fatto dei porti di Bari e di Brindisi i propri hub, incidendo in maniera considerevole sulle eccellenti performances registrate a chiusura della stagione crocieristica 2017 che ha segnato volumi di crescita importanti.

Un dato di grande rilevanza per l’AdSP , in quanto racconta di servizi, di infrastrutturazione, di organizzazione logistica e di viabilità che funzionano bene e che costituiscono un incontrovertibile appeal per la compagnia armatoriale.

MSC ha assicurato che il proprio interesse nei confronti dei porti dell’Adriatico meridionale, che nel bacino del Mediterraneo rivestono un ruolo strategico nel network crocieristico, continuerà nel tempo. La stagione 2018 è già stata pianificata. A Bari, la compagnia ha già schedulato 48 approdi, a Brindisi 40. Il management dell’AdSP sta lavorando per il 2019.

 

MDF, 30 novembre 2017

DiMaria Di Filippo

L’AdSP promuove una partnership tra Enti locali e Costa crociere. Obiettivo: creare sinergia per l’ottimizzazione dei servizi.  

                Si fa più intenso e sinergico il rapporto tra l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale e Costa Crociere.

Sulla scorta dei dati positivi raccolti durante la stagione crocieristica che sta per concludersi, durante la quale il porto di Bari è stato scelto come unico porto di imbarco e unico porto italiano dalla compagnia Costa Crociere, per il nuovo itinerario della nave Costa neoClassica, il presidente dell’Ente portuale, professor Ugo Patroni Griffi, ha promosso la costituzione di una partnership tra le Istituzioni locali e la Compagnia armatoriale con l’obiettivo di ottimizzare il ventaglio dei servizi offerti.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Camera di Commercio di Bari, Confindustria di Bari-Bat, Federalberghi Bari- Bat, Puglia Promozione e Costa Crociere, è stata ribadita la necessità di continuare il percorso di stretta collaborazione avviato che ha già prodotto ottimi frutti. Ciascuno per la propria sfera di competenza ha assicurato il massimo impegno per migliorare servizi, accoglienza e per ottimizzare degli scali.

“La capacità di fare sistema e la sintonia di intenti sono sicuramente un mix vincente per un territorio che vuole puntare con forza a sviluppare sempre più il settore del turismo crocieristico– commenta il presidente Patroni Griffi. Il contributo di tutti i soggetti protagonisti del ciclo portuale, nonché di tutti quelli che concorrono all’erogazione dei servizi accessori, costituisce un’offerta straordinaria per le compagnie che vogliono investire sul territorio.” “Abbiamo trovato in Costa Crociere- conclude il presidente– un partner di eccezione. Stiamo gettando ora le basi per assicurare che il  percorso di crescita intrapreso garantisca la massima reciproca soddisfazione, già a partire dalla stagione 2018.”

                 “Per Costa Crociere Bari è un porto strategico. Nel 2017, grazie anche all’aggiunta del nuovo itinerario estivo di Costa neoClassica, abbiamo in pratica raddoppiato il numero di scali che avevamo effettuato nel 2016. Nei prossimi anni vogliamo consolidare ulteriormente la nostra presenza a Bari, lavorando ad un piano di sviluppo condiviso con le istituzioni e gli operatori locali, che ringraziamo per la loro grande disponibilità e collaborazione. Già a partire dal 2018 il numero di scali e di passeggeri che porteremo a Bari crescerà ancora”- dichiara Roberto Ferrarini, Vice President Terminal & Port Management di Costa Crociere.

                “E’ stata un’utile riunione di coordinamento che testimonia la fortissima volontà dell’Amministrazione comunale di Bari di trasformare le crociere, ed in particolare la Costa che rappresenta la maggioranza assoluta delle toccate crocieristiche a Bari – commenta Silvio Maselli, assessore cultura e turismo del Comune di Bari– in un moltiplicatore di sviluppo turistico del territorio, sia migliorando le ricadute economiche che accogliendo al meglio i sempre più numerosi crocieristi che scelgono Bari quale base per conoscere il Mediterraneo“.

 

MDF, 31 ottobre 2017

 

Diadmin

ADSP: I porti dell’Adriatico meridionale nel direttivo di Medcruise.

Lo spagnolo Airam Diaz Pastor è il nuovo presidente di MedCruise, l’associazione che riunisce più di 100 porti e 40 operatori del settore delle crociere, tra i più importanti nel Mediterraneo,  tra il Mar Nero, il Mar Rosso e l’Atlantico più vicino.

Si sono svolte nella giornata di ieri, nel corso della 51ma Assemblea Generale di MedCruise, a Tolone (Francia), le elezioni per il rinnovo del board e del Presidente che per i prossimi tre anni saranno a capo dell’associazione dei porti crocieristici.

Grazie anche al supporto dei porti italiani il nuovo presidente, il direttore commerciale dei porti di Tenerife, Airam Diaz ha vinto il confronto con la collega turca Figen Ayan, del porto di Istanbul.

L’Italia ha fatto incetta di voti e da oggi potrà contare su tre posti nel board. Le elette sono Laura Cimaglia (vice presidente) in rappresentanza dei porti dell’adriatico meridionale; Cristina de Gregori (in rappresentanza del porto di Savona e di Genova) e Valeria Mangiarotti (in rappresentanza del porto di Cagliari) e dei porti della Sardegna.

La rappresentante dei porti dell’Adriatico Meridionale, Laura Cimaglia,  ha raccolto 52 voti su 66 porti votanti.

I porti dell’Adriatico meridionale nel direttivo di Medcruise

AC 13 ottobre 2017

DiMaria Di Filippo

BARI: I giovani e il mare uniti dalla musica. Concerto gratuito per Bari.

Domenica 01 ottobre, alle ore 16.30, sul sagrato della Cattedrale di Bari, circa 50 giovanissimi musicisti, componenti della Jugend-musik Pratteln, si esibiranno in un concerto gratuito offerto alla cittadinanza, nell’ottica di una sempre più stretta e sinergica interconnessione tra il porto e la città

L’iniziativa, organizzata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, dall’Assessorato al Turismo del Comune di Bari, dalla Parrocchia Cattedrale di Bari, da Costa Crociere e dal Consolato svizzero, vede protagonisti i ragazzi che viaggiano a bordo della nave Costa Luminosa che attraccherà lo stesso giorno, alle ore 14.00, presso il terminal crociere del porto di Bari.

La banda musicale, composta esclusivamente da strumenti a fiato, proviene dalla città svizzera di Plattern ed è composta da ragazzi dai 9 ai 22 anni accomunati dalla passione per la musica, di cui sono  cultori e, nonostante la loro giovane età, profondi conoscitori. Il gruppo, coordinato dal direttore Victor Behounek, si esibirà in un programma estremamente coinvolgente, con brani che spazieranno dal jazz al pop per arrivare al rock.

A bordo di Costa Luminosa, i giovani musicisti hanno effettuato una lunga crociera nel Mar Mediterraneo Orientale, esibendosi in concerti sia durante la navigazione che nelle città toccate dalla nave.

Per i giovani la musica è tutto, commenta il presidente dell’AdSP professor Ugo Patroni Griffi.  Incentivare i ragazzi talentuosi che scelgono di vivere e di diffondere la musica, attraverso ricerche, studio e divertimento è sicuramente il modo migliore per  aiutarli a crescere umanamente  e professionalmente. Ritengo, conclude il presidente, sia doveroso da parte delle Istituzioni favorire esperienze formanti come quella di domenica. Tutta la cittadinanza è invitata a sostenere, con la propria presenza al concerto, il percorso di questi giovani verso il loro futuro.

Giunge a Bari la Jugendmusik Pratteln – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Bari Silvio Maselli – una straordinaria orchestra giovanile che gira il mondo eseguendo musiche da un vasto repertorio che unisce jazz, classica e popolare. I 45 musicisti, imbarcati su una nave della Costa crociere, allieteranno i residenti turisti e tutti coloro che vorranno assistere a questo evento gratuito. Un appuntamento che impreziosisce il pomeriggio di domenica, giornata in cui si conclude la rassegna Notti sacre, con un incrocio di storie e di percorsi che confermano questo bellissimo inizio di autunno nella nostra città, che si offre viva e interessante come non mai.”

 

 

MDF, 29 settembre 2017

DiMaria Di Filippo

BARI E BRINDISI: Due porti e due territori uniti da un’unica offerta turistica.

È arrivata questa mattina alle 7.30, presso la banchina Terminal Crociere del porto di Bari  la “Le Lyrial”, la nave più giovane della compagnia Du Ponant; con i suoi 142 metri di lunghezza su 18 metri di larghezza incarna il concetto di “Yacht Cruises”, proprio della compagnia.

Dopo aver proceduto alle operazioni di sbarco di 160 passeggeri, la nave partirà con a bordo i soli 139 membri dell’equipaggio e 40 passeggeri alla volta di Brindisi, il cui arrivo è previsto alle ore 16.30, presso la banchina Carbonifera del porto interno.

Per tutta la giornata, intanto, i crocieristi sbarcati a Bari a bordo di pullman visiteranno le bellezze architettoniche e le bontà enogastromiche del territorio: da Alberobello alla Valle d’Itria, Fasano, Ostuni e Cisternino. Diversi itinerari che condurranno tutti a Brindisi, dove i turisti avranno la possibilità di visitare il territorio e vivere la città, anche di notte. La partenza della Le Lyrial, infatti, è prevista per le ore 14.00 di domani 16 settembre.

Per la prima volta i porti dell’ADSP vengono utilizzati come un unico grande scalo– commenta il presidente, professor Ugo Patroni Griffi- una vera e propria svolta, rispetto ai vecchi sistemi di localismi e di sterili guerre di campanile. Con questa nuova vision strategica di unità e sinergia, peraltro prevista dalla Legge di Riforma dei Porti- conclude Patroni Griffi– siamo in grado di affrontare nuove e interessanti sfide, con significative positive ricadute economiche per tutto il territorio.”

 

MDF, 15 settembre 2017

DiMaria Di Filippo

ADSP: Boom di crocieristi nei porti di Bari, Brindisi e Monopoli

 

Bari, Brindisi e Monopoli in controtendenza rispetto agli altri porti crocieristi italiani. Un vero e proprio boom per le crociere negli scali pugliesi; laddove, negli altri porti, come segnalato da Risposte Turismo, nello Speciale Crociere 2017, invece, si è registrata una riduzione del 7,1% dei passeggeri transitati e del 9,6% delle toccate nave.”

Con un pizzico di orgoglio, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale, professor Ugo Patroni Griffi, commenta così i primi dati di una stagione esaltante per chi vede nel settore crocieristico un significativo volano di sviluppo dell’economia di un intero territorio.

Nel capoluogo di Regione è aumentato del 44, 3% il numero dei crocieristi che hanno scelto Bari quale home port di imbarco. Un dato di grande rilevanza per l’ADSP , in quanto racconta di servizi, di  infrastrutturazione, di organizzazione logistica e di viabilità che funzionano bene e che costituiscono un incontrovertibile appeal per i 106.017 i turisti che da gennaio ad agosto hanno deciso di raggiungere Bari per partire in crociera. Da quest’anno, inoltre, il porto è stato scelto come unico porto di imbarco e unico porto italiano dalla compagnia Costa Crociere, per la nave Costa Neoclassica

Un lieve calo, invece, si è registrato nei transiti, ossia nel numero di passeggeri che hanno scalato il porto adriatico, imbarcandosi altrove: circa 190 mila nel 2016, contro i quasi 140mila del 2017.

A Brindisi, dopo il drastico calo registrato nel 2016 per via del riposizionamento stabilito da MSC della nave Magnifica (che aveva scalato il porto adriatico nel 2015) la stagione in corso parla di un dato complessivo, aggiornato al 31 agosto, del più 1.900% . Il ritorno di MSC con nave Musica e la presenza di altre prestigiose compagnie hanno impresso un netto rilancio al settore.

In aumento anche il dato relativo ai passeggeri che si sono imbarcati da Brindisi per la loro crociera: +20% (il termine di paragone, in questo caso, è con l’anno 2015, in quanto nel 2016 l’assenza di MSC che ha fatto di Brindisi uno dei propri home port ha determinato solo transiti.)

Un ruolo significativo in questo trend positivo lo recita, anche, il porto di Monopoli: più 353,8% rispetto al 2016. Il dato si riferisce a transiti di  maxi yacht o di piccole navi da crociera, e corrobora il virtuoso percorso intrapreso da tutto territorio di puntare sul turismo di lusso. Con le sue masserie a 5 stelle, la zona tra Fasano e Monopoli ha, in Italia, tra le più alte concentrazioni di strutture luxury,per un turismo non fatto di sfoggio e sfarzo ma di  esclusività, di  unicità di masserie e centri benessere, di cibo a km zero e di personalizzazione dell’esperienza di vacanza.

Sebbene, ancora, la stagione non sia conclusa, nell’ADSP si sta già lavorando per il calendario 2018. A Bari sono già stati schedulati 183 approdi, a Brindisi 46. Gli sforzi dell’Ente, inoltre, sono volti ad inserire nella rete dei porti crocieristici anche lo scalo di Manfredonia; il territorio sipontino, infatti, oltre ad offrire paesaggi naturalistici incontaminati ha il pregio di essere ricco di santuari, quali San Giovanni Rotondo e San Michele Arcangelo, mete scelte da numerosi pellegrini provenienti da tutto il mondo.

I risultati finora raccolti ci fanno capire che la strada intrapresa è quella giusta, commenta il presidente Patroni Griffi, e al contempo fungono da sprone per investire sempre più in impegno e in risorse al fine di incentivare le compagnie ad inserire i nostri porti nel network crocieristico internazionale. Proprio a tal fine, nei giorni scorsi, abbiamo partecipato al Seatrade Europe Cruise & River Cruise, un appuntamento biennale di grande richiamo sia per i tantissimi espositori, che per acquirenti, esperti e professionisti del settore crocieristico marittimo e fluviale.”  “Nella metropoli anseatica- conclude il presidente, abbiamo presentato l’organizzazione logistica dei nostri porti in grado di offrire facilities e servizi, e un territorio che offre un’esperienza di vacanza su misura, in una terra ancora autentica dove un posto non solo lo si visita, ma lo si vive in modo esclusivo in un percorso sensoriale che abbraccia tradizioni enogastronomiche, arte, cultura e folklore.”

 

 

MDF, 06.09.2017

DiMaria Di Filippo

BRINDISI: Tre navi da crociera contemporaneamente in porto

Lunedì 14 agosto, per la prima volta nella storia del porto di Brindisi, ben tre navi da crociera attraccheranno contemporaneamente.

Silver Muse, la nuova ultra luxury ship di Silversea, e Queen Victoria, l’innovativa e lussuosa ammiraglia della compagnia Cunard, saranno all’ormeggio alle ore 8.00. Alle 13.00, invece, è previsto l’arrivo di MSC Musica che scala con regolarità Brindisi ogni lunedì, sin dallo scorso 10 aprile.

La Queen Victoria, con il suo carico di circa 2.000 passeggeri, attraccherà presso la banchina di Costa Morena Est; la Silver Muse, che trasporta circa 600 passeggeri, sarà ormeggiata nel porto interno, banchina Stazione Marittima Carbonifera; infine, a MSC Musica che viaggia con circa 3.000 passeggeri, sarà riservata la banchina di Costa Morena Est (testata nord).

La già rodata macchina organizzativa dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ha predisposto tutti i consueti servizi a disposizione di passeggeri ed equipaggi. Come sempre, il trasporto passeggeri sarà effettuato dalla STP Brindisi, sulla scorta di un protocollo d’intesa sottoscritto dall’Ente portuale e dall’Amministrazione comunale.

Per via dell’ingente numero di presenze previste, l’AdSP ha rafforzato il servizio di security portuale che si avvarrà, anche, della vigilanza in mare per garantire il rispetto di tutte le stringenti normative in materia.

Presso l’info-point dell’AdSP sono, sempre, disponibili i servizi di wi-fi gratuito, molto apprezzato da passeggeri ed equipaggi,  di deposito bagagli e di distribuzione del materiale turistico- informativo.

Ritenendo che il settore crocieristico possa contribuire nell’azione di rilancio dell’economia del territorio –commenta il presidente, professor Ugo Patroni Griffi-  gli sforzi dell’AdSP sono da anni tesi a rendere il porto di Brindisi appetibile alle compagnie, attraverso una sapiente opera di infrastrutturazione e i numerosi contatti stretti per promuovere e mostrare al network crocieristico sia la valenza del patrimonio enogastromico, turistico e storico del territorio brindisino, sia la funzionalità  e l’efficienza strutturale dello scalo.” “Adesso, -conclude il presidente-, è necessario che tutti recitino la propria parte, non solo i commercianti e l’indotto, ma anche i cittadini che sono chiamati a dimostrare al mondo la loro innata capacità di accoglienza e di ospitalità. Risultare vincitori nei quality test, distribuiti a bordo delle navi, significa incentivare le compagnie a scegliere ancora il nostro porto.”

Il prossimo 27 ottobre, quasi in chiusura di questa esaltante stagione crocieristica 2017,  è previsto un doppio accosto: ormeggeranno contemporaneamente la FTI Berlin, battente bandiera maltese, e la nave Serenissima Cruises della compagnia Noble Caledonia.

 

 

MDF, 11.08.2017

DiMaria Di Filippo

BRINDISI: Tocca per la prima volta Brindisi la Silver Muse, neonata della flotta Silversea, nave da crociera di lusso.

Tocca per la prima volta Brindisi la Silver Muse, neonata della flotta SILVERSEA, nave da crociera di lusso. Grazie alle buone condizioni metereologiche, è stato il porto interno ad abbracciare e ad accogliere i 575 passeggeri e i 408 membri dell’equipaggio.

Nel pieno rispetto della tradizione, questa mattina a bordo della nave, ha avuto luogo il consueto scambio di targhe celebrative tra il segretario generale della soppressa Autorità portuale di Brindisi, ammiraglio Salvatore Giuffrè, e il più giovane tra i capitani della flotta, l’italiano Alessandro Zanello, nel corso di una ristretta ma significativa cerimonia per la maiden call. Italiani sono anche il direttore di macchina Michele Barone e lo staff captain Sergio Topazio.

Silver Muse, con le sue 40,700 tonnellate, è ai suoi primi viaggi inaugurali. Varata, infatti, nello scalo di Sestri Ponente di Fincantieri, è stata consegnata lo scorso 3 aprile. La nave, in pieno stile Silversea, dispone di 300 suite di categoria ultra-lusso, 8 ristoranti, di cui uno italiano e la Zagara Beauty SPA.

Il programma crocieristico si basa su viaggi all inclusive con rotte nel Mediterraneo in partenza da Roma, Venezia, Barcellona, Atene Monte Carlo e Lisbona. Dopo la stagione inaugurale in Europa, la nave attraverserà l’Oceano Atlantico per navigare in Canada e negli Stati Uniti, operando su vari itinerari nei Caraibi e in tutto il Sud America.

Silver Muse tornerà a Brindisi il prossimo 14 agosto, giorno in cui la città accoglierà contemporaneamente ben 3 navi da crociera.

Agenzia a Brindisi la Zaccaria viaggi.

Il ricco programma per la stagione crocieristica in corso, avviata lo scorso 1° aprile, prevede 43 toccate, intanto la struttura dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Meridionale è già al lavoro per la predisposizione della stagione 2018.

 

MDF, 01.06.2017