IL PORTO DI BARI SI PRESENTA AL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI, PAOLA DE MICHELI: NUOVE OPERE DI INFRASTRUTTURAZIONE STRATEGICA CHE IMPLEMENTANO CONSIDEREVOLMENTE L’OPERATIVITÀ DELLO SCALO, A SERVIZIO DI TUTTA LA REGIONE.

DiMaria Di Filippo

IL PORTO DI BARI SI PRESENTA AL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI, PAOLA DE MICHELI: NUOVE OPERE DI INFRASTRUTTURAZIONE STRATEGICA CHE IMPLEMENTANO CONSIDEREVOLMENTE L’OPERATIVITÀ DELLO SCALO, A SERVIZIO DI TUTTA LA REGIONE.

Questa mattina, a Palazzo di Città a Bari, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, ha incontrato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli; in visita a Bari su invito del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e del sindaco Antonio Decaro per discutere delle opere infrastrutturali che interessano la Puglia e la Città metropolitana.

 

Nelle foto, attinte dalle slides presentate dal sindaco Decaro, alcuni progetti che riguardano il porto di Bari

Nel corso dell’incontro, il Sindaco ha illustrato al Ministro una serie di opere ritenute strategiche per lo sviluppo dell’intero territorio, tra cui, la camionale, ossia la bretella di collegamento tra il porto e l’A14, progetto questo che attualmente è in fase di aggiudicazione definitiva.

Il Sindaco e il Presidente dell’AdSP, inoltre, hanno parlato dell’intervento di rimodulazione e nuova riconfigurazione dei varchi carrabili e pedonali della port facility molo S.Vito, extra Schengen (per un importo di 1,6 M); dei lavori di realizzazione di un terminal passeggeri presso la banchina n.10 (6,4 M€); dei lavori di rifacimento dell’impianto pubblica illuminazione sui piazzali della darsena di levante (1,2 M€); dei lavori di costruzione di tre ormeggi presso il molo S. Cataldo da asservire alla sede logistica di Bari del Corpo delle Capitanerie di Porto, per lo scalo barese, intervento che segue gli accordi procedimentali compiuti con il Comando Generale della Guardia Costiera e con il Comune di Bari, andando anche a realizzare i presupposti per la localizzazione di un approdo per megayacth e per grandi imbarcazioni da diporto.

Grande soddisfazione ha espresso il Ministro a margine dell’incontro, per il vivace fermento operativo che la regione sta dimostrando, soprattutto per gli investimenti che il porto sta facendo, atteso che, ha sottolineato la titolare del Dicastero, il mare è la più grande infrastruttura che l’Italia possiede, la Puglia ancora di più.

 

MDF 5 dicembre 2019